Saint-Brieuc

Incastonato di un baia, bella di natura

Foto 1 Saint-Brieuc Foto 2 Saint-Brieuc Foto 3 Saint-Brieuc Foto 4 Saint-Brieuc Foto 5 Saint-Brieuc

Con la Pointe du Roselier come vedetta, la Baia di Saint-Brieuc svela una seducente scollatura tra mare e terra, fino al porto del Légué, pista di lancio verso la città storica. Attorno alla città, scogliere, cale, dune e lande si susseguono esercitando il loro fascino naturale, nautico e caloroso!

Un patrimonio di granito e case a graticcio

Nel centro della città, dimore in pietra e case a graticcio fanno a gara di charme. L’hotel du Ribault rivendica il suo titolo di casa più antica della città. Il suo pignone si affaccia sulla strada lastricata dal 15° secolo. Altre case a colombage, erette tra il 15° e il 17° secolo si riuniscono a Place Louis Guilloux. Passeggiando tra le strade avrete molte sorprese, come le facciate mosaicate degli anni ’30 firmate Odorico. Per ritrovare le alte dimore degli armatori, occorre raggiungere il porto del Légué, porto d’ingresso della baia.

Un cammino sopra i flutti

Sulle banchine, sarete conquistati dal desiderio di prendere il largo a bordo del Grand Léjon o anche a piedi. Il “sentier des douaniers” (GR34) è a strapiombo sul mare e svela paesaggi vari e autentici. Il percorso si fa tonico, da tutti i punti di vista, sulle scogliere della Pointe de Pordic o des Roseliers. Distillando una dolce tranquillità, le dune di Bon Abri, l’Anse aux Moines o la lunga spiaggia des Rosaires sono bagnate da acque turchesi.

Luoghi pieni di vita e accattivanti

Nella baia si cammina sull’acqua… con la bassa marea. Il mare si ritira per oltre 7 km, liberando una zona di litorale formicolante di vita, perfetto per la pesca a piedi. Su questi affascinanti fondi, alcuni campi di pali di legno appaiono sulla Pointe des Guettes. Si tratta del parco di allevamento delle cozze. Tra pascoli inondati periodicamente sul mare, rocce e sabbia, una fauna e una flora tipiche prosperano in tutta tranquillità. 112 specie di uccelli si fanno osservare nella riserva naturale, la più grande della Bretagna. Situata su un promontorio a Hillion, la Maison de la Baie presenta le ricchezze di questo luogo.

Terra in vista!

Per cambiare paesaggio, sentieri per escursioni a piedi e in mountain bike si inoltrano nella campagna. Tra le rive scoscese, i Chaos del Gouët allineano imponenti blocchi di granito nel letto del fiume. Avventuratevi su questi 4,5 km di sentieri dove l’acqua scroscia immersa nel verde. Per una passeggiata all’ombra, la Valle di Vau Madec si estende fino al litorale. Dal verde muschio a blu oltremare, dagli odori del sottobosco alla brezza iodata, tutti i sensi verranno soddisfatti.

Territori conviviali sotto il segno della conchiglia

Dopo le attività, i tuffi e le virate tra terra e mare, occorre fare una confortevole sosta. Siete nel posto giusto, perché Saint-Brieuc pullula di graziose terrazze e di luoghi saporiti. Chef stellati, talenti rinomati e creperie celebrano le produzioni locali. Al primo posto, troviamo la capasanta, gioiello madreperlato della Baia. Dei piaceri da scoprire e da condividere!

Lo sapevate?

A Saint-Brieuc c’è movimento!

A maggio, dal 1983, Art Rock sorprende ed entusiasma il pubblico con attori protagonisti, artisti emergenti e scoperte internazionali. Questo festival pluridisciplinare si combina al collettivo Rock’n Toques per inserire nel programma la gastronomia di strada.

fans de Bretagne

Venite a condividere le vostre foto e testimonianze più belle con gli appassionati della Bretagna.

www.fans-della-bretagna.com