Brest

Dentro la baia, una città rivolta verso il futuro

Foto 1 Brest Foto 2 Brest Foto 3 Brest Foto 4 Brest Foto 5 Brest

Dimenticate tutto ciò che pensate di sapere su Brest e venite a scoprire il cuore di questa città marittima annidata in una delle baie più belle di Francia. In programma: l'impressionante ponte de l'Iroise, una passeggiata lungo le banchine animate fino al castello-museo, senza dimenticare una visita di Océanopolis.

Seconda città a livello amministrativo della Bretagna, Brest merita davvero di essere visitata. Certo, la città ha subito i bombardamenti del 1944, ma oggi la sua particolarità risiede altrove. Decisamente proiettata al futuro, vi sorprenderà per le sue costruzioni imponenti come il ponte de l'Iroise. A cavallo dell'Elorn, questo magnifico ponte a sartie inaugurato nel 1994 è una vera prodezza tecnologica. Ammiratelo dal ponte Albert Louppe oggi dedicato alle biciclette e ai pedoni: ideale per una passeggiata, potrete dominare l'intera baia di Brest.

Passeggiata lungo le banchine

È impossibile parlare di Brest senza evocarne il porto commerciale. Una passeggiata sulla banchina Commandant-Malbert vi mostrerà uno degli scorci più belli della città. Da qui, potrete ammirare le circa cento boe variopinte dei fari e i segnalatori di Finistère, o i cantieri di costruzione di navi in legno e ammirare la mitica goletta La Recouvrance così come l'Abeille-Flandres, uno dei rimorchiatori più potenti del mondo.

Unico in Europa

Proseguite la passeggiata. La grande diga del porto commerciale vi condurrà quasi ai piedi del castello e al suo museo della marina. Ma non lasciate Brest senza aver visitato Océanopolis: questo parco, unico in Europa, che vi porterà alla scoperta degli oceani, ospita enormi acquari e una clinica per le foche. Potrete addirittura toccare alcune specie della fauna marina!

Lo sapevate?

Tuono di Brest!

Avete presente l'espressione del Capitano Arcibaldo Haddock? Lo sapevate che faceva riferimento al rumore del cannone che tutti i giorni alle sette del mattino ha scandito la vita degli abitanti di Brest per tre secoli?