L'île aux Moines e il Golfo del Morbihan

Magnifico piccolo mare con golfi dalle acque limpide

Foto 1 L'île aux Moines e il Golfo del Morbihan Foto 2 L'île aux Moines e il Golfo del Morbihan Foto 3 L'île aux Moines e il Golfo del Morbihan Foto 4 L'île aux Moines e il Golfo del Morbihan Foto 5 L'île aux Moines e il Golfo del Morbihan Foto 6 L'île aux Moines e il Golfo del Morbihan

Che bello il Golfo del Morbihan il cui nome significa “piccolo mare” in bretone! 42 isole come macchie di verde sull’azzurro del mare... Il paesaggio è quello da cartolina, il clima mite è un ulteriore vantaggio. Per scoprire il golfo, perché non iniziare dall’affascinante île aux Moines…

Superato il piccolo porto di Conleau con i suoi pini, le belle case in riva al mare, le barche colorate e la piscina d’acqua di mare, si apre il Golfo del Morbihan. Vi sentirete fuori dal mondo! Qui, le isole ricordano il Sud. Ognuna ha la sua particolarità ed è innanzitutto per il loro paesaggio e la loro inimitabile qualità di vita che è bello visitarle. Rotta su quella più boscosa, l'île aux Moines. In partenza da Port-Blanc (a 15 km da Vannes) una navetta collega tutto l’anno l’isola al continente.

Dove sono i monaci?

L'île aux Moines è un luogo magnifico! Deve il suo nome ai monaci dell’abbazia di Redon ai quali il re di Bretagna offrì l’isola nel IX secolo. Venite a passeggiare fuori stagione nel vecchio borgo dalle stradine fiorite di camelie, mimose e dalle affascinanti case dei pescatori. L'isola si scopre a piedi o in bicicletta che può essere noleggiata ai piedi dell’imbarcadero. Il mezzo ideale per percorrere il Bois d'Amour e le colline coperte di brughiere della “perla del Golfo”.

“L'île des Capitaines”

Non perdete neanche l'île d'Arz. A venti minuti dalla Pointe di Conleau prima di poggiare i piedi su questa lingua di terra selvaggia. Con pochi rilievi, l’isola è l’ideale per passeggiate in famiglia. Sul lato Ovest, il circuito blu, il più pittoresco, offre una vista sulle isole e porta fino al mulino a marea della Pointe de Berno.

Lo sapevate?

Un lavoro da titani

A largo di Larmor-Baden, il tumulo dell'île de Gavrinis impressiona con le sue affascinanti lastre incise. In tutto, il peso delle pietre di quest’opera neolitica supera le 18.000 tonnellate! Un vero lavoro da titani.