Il Lac de Guerlédan e il Canale di Nantes a Brest

Un mare d’acqua dolce!

Foto 1 Il Lac de Guerlédan e il Canale di Nantes a Brest Foto 2 Il Lac de Guerlédan e il Canale di Nantes a Brest Foto 3 Il Lac de Guerlédan e il Canale di Nantes a Brest Foto 4 Il Lac de Guerlédan e il Canale di Nantes a Brest

Circondato da rive boscose, il Lac de Guerlédan si trova nel cuore dell’Argoat, tra Mûr-de-Bretagne e l'abbazia del Bon-Repos. Incastonato nel vasto complesso forestale di Quénécan, questo meraviglioso specchio d’acqua si è formato in seguito alla costruzione di una diga idroelettrica. Un vero paradiso per gli appassionati del turismo verde!

Il più grande lago della Bretagna

Formato dalle acque del fiume Blavet, questo immenso lago artificiale dalla superficie di 400 ettari e dalla capacità di 53 milioni di metri cubi, si estende su una lunghezza di 12 km. Creato per alimentare la diga di Guerlédan, dal 1930 ricopre un’antica valle di cavatori d’ardesia. In seguito alla sua creazione, l'acqua ha sommerso alcune chiuse del canale da Nantes a Brest, e la via fluviale è stata così suddivisa in due tronchi. Le cale contornate da alberi, i sentieri escursionistici e lo splendido panorama ne fanno uno dei più bei siti dell’entroterra bretone.

Tante attività per fare il pieno d’ossigeno

Le spiagge e le basi attrezzate per le attività nautiche che si trovano sulle sue rive, sono ottimi punti di partenza per avventurarsi sul lago in kayak, barca a vela, pedalò o sci d'acqua. I più fortunati potranno pescare lucci o lucioperca. Un sentiero costeggia il perimetro del lago. Sono necessari due giorni interi per percorrerlo a piedi. Una bella passeggiata, in alcuni tratti anche impegnativa, conduce alle creste scistose e alle gallerie megalitiche che caratterizzano la zona paludosa delle Landes de Liscuis. Un altro percorso si avventura nelle Gorges de Daoulas, una valle stretta e selvaggia delimitata da ripide pareti rocciose. Nel bosco, numerosi sentieri segnati vi aspettano per escursioni a cavallo e in mountain bike.

Una visita “elettrizzante”

Realizzata dal 1923 al 1930, la diga ha richiesto uno sforzo titanico per la sua costruzione. I 45 metri di altezza e i 206 metri di lunghezza di quest'opera monumentale producono 250 milioni di kW l’anno. Una visita guidata permette di scoprirne il funzionamento, mentre la rotonda panoramica a strapiombo sulla diga offre una vista mozzafiato sul lago.

Un nuova vita per le forge

Incastonato nel profondo di un vallone, l’agglomerato di Forges-des-Salles è uno dei più antichi siti metallurgici della Bretagna. Dopo la chiusura dell'attività nel 1880, la scuola, l’ufficio paghe, la mensa, la falegnameria sono state risistemate per mostrare ai visitatori le loro funzioni originarie.

L’Abbazia del Bon-Repos rimessa in luce

Fondata nel 1184, l’abbazia cistercense del Bon-Repos conserva ancora oggi la sua maestosa bellezza, grazie al lavoro di artigiani volontari che riportano le sue grandiose vestigia all’antico splendore. In estate, uno spettacolo di luci e suoni mette in risalto la sua architettura.

Lo sapevate?

Un villaggio sommerso?

Dal 1951, ogni 10 anni il lago viene prosciugato riportando alla luce un paesaggio stupefacente: immortalato nelle profondità, il villaggio degli ardoisiers, i cavatori di ardesia, riemerge con le sue case, i suoi piccoli giardini, le sue chiuse.