Ancien Régime e Rivoluzione

Rotta su nuove idee!

Il potere reale si impone, e organizza l'economia, la giustizia e la marina: insedia il parlamento di Bretagna a Rennes, in un edificio di tufo, granito e ardesia; sviluppa i porti commerciali e militari. Vauban rafforza il litorale e la baia di Morlaix. Durante la Rivoluzione questi progressi porteranno a dividere i “blu”, ovvero i borghesi, dai “bianchi”, la nobiltà.

Foto 1 Ancien Régime e Rivoluzione Foto 2 Ancien Régime e Rivoluzione Foto 3 Ancien Régime e Rivoluzione

All'arrembaggio!

Il regno realizza un forte nazionale, rafforza i bastioni e arma 900 navi nella città corsara di Saint-Malo. Ma non temete, entrerete in pace nella città del corsaro Surcouf e di Jacques Cartier, scopritore del Canada nel 1534. Testimone di un'urbanizzazione in fase di sviluppo e che ha bisogno di costruire edifici in pietra per evitare gli incendi, l’Hôtel d’Asfeld, con le sue grandi finestre, è una vera casa di corsari. Arricchiti dai propri affari, gli armatori edificano fuori dalle mura delle malouinières, ovvero delle dimore con facciate simmetriche e dagli interni sontuosi, con giardini alla francese. Venite a visitarle!

Un commercio davvero speziato!

Colbert insedia a Lorient la Compagnia delle Indie Orientali. Si commerciano porcellana, seta, spezie, sotto la protezione della cittadella di Port-Louis. I cannoni comandati da Richelieu puntano sempre verso l'île de Groix !

A Nantes, le facciate inclinate dell'isola Feydeau non ospitano più spezie: la loro bellezza ha un volto triste, poiché i proprietari hanno approfittato del vergognoso commercio triangolare.

Viva la rivoluzione... o quasi

Gli spiriti ribelli esistono ancora! Nel 1675, alcuni insorti che rifiutano l'aumento delle tasse, organizzano la Rivolta della carta bollata. Nel 1720 il marchese di Pontcallec tenta invano di creare una repubblica. A partire dal gennaio 1789 la borghesia, in auge grazie al recente sviluppo commerciale, disprezza la nobiltà e vede di buon occhio la Rivoluzione. Nel 1793, quando la Convenzione decide di inviare 300.000 uomini in guerra, gli chouans (insorti) si ribellano. I loro tentativi, sulla scia di Cadoudal, saranno fermati a Quiberon. Napoleone riporta la calma e crea delle città di guarnigione come la rigida Napoléonville di Pontivy.

Lo sapevate?

Chateaubriand, romantico o politico?

Chateaubriand, sepolto a Saint-Malo, è più celebrato per le sue opere romantiche che per i suoi saggi sulla rivoluzione o per le sue tendenze monarchiche.

fans de Bretagne

Venite a condividere le vostre foto e testimonianze più belle con gli appassionati della Bretagna.

www.fans-della-bretagna.com