La Baia di Mont-Saint-Michel

Una bellezza a perdita d'occhio

Foto 1 La Baia di Mont-Saint-Michel Foto 2 La Baia di Mont-Saint-Michel Foto 3 La Baia di Mont-Saint-Michel Foto 4 La Baia di Mont-Saint-Michel

Ovunque guardiate, è evidente che la baia di Mont Saint-Michel è meravigliosa. La sabbia, i pascoli erbosi, il mare, il cielo si dividono l'orizzonte. La luce gioca con gli elementi in un paesaggio in continua evoluzione dove si riflettono il Mont Sait-Michel e gli allevamenti di mitili.

In cima alla classifica

"Il Couesnon, nella sua follia, collocò il Mont Sait-Michel in Normandia," ma ciò non impedisce alla baia di essere in Bretagna. Questo sito eccezionale, situato alle porte occidentali della regione, è classificato come Patrimonio Mondiale dell'Umanità dall'UNESCO. In questo modo vengono riconosciuti molti elementi e fenomeni naturali degni di nota: il magnifico paesaggio marino, le maree che detengono il record per la Francia (14 metri di altezza), un crogiolo di polder, allevamenti di mitili, un gioiello architettonico mitico che si riflette nell'immensità di iodio.

Nel cuore della natura

Nel mezzo della baia del Mont Saint-Michel, Vivier-sur-Mer è “ormeggiata” sulla costa sviluppandosi voluttuosamente dalla Normandia fino a Cancale. Il litorale, che si estende dalle spiagge verso Ovest, diventa sempre più selvaggio, terminando sulla punta di Grouin. Questa successione di sabbia, spiagge estese “spugnose”, pascoli erbosi pieni di pecore, favorisce piacevoli passeggiate e permette di ammirare le bellezze paesaggistiche.

Nel luogo in cui le cozze crescono sugli alberi

Piantate nella sabbia, file di 110 pali si susseguono per una lunghezza di 100 metri. Questi chilometri di picchetti, dove si articolano delle curiose imbarcazioni a ruota, sono il luogo di allevamento delle cozze “moules de bouchot”. I bivalvi si attaccano e crescono a grappoli in questa foresta di alberi. Grazie a questa tecnica introdotta nel 1954 e a un ambiente particolarmente favorevole, Vivier è diventato il primo porto per la produzione di mitili di Francia. Per saperne di più sulle attività di questi agricoltori-pescatori e sui segreti di questo luogo magico, la Maison de la Baie (un centro di educazione all'ambiente) offre una mostra permanente ed escursioni a piedi o a bordo della Mytilis-mobile. Una grande opportunità per cambiare orizzonte o assistere al mascaretto, l'onda sorprendente che si crea sulla superficie dell'acqua durante le grandi maree.

Per conoscere gli alberghi nella baia di  Mont-St-Michel, cliccate qui

Se siete dei buongustai, trascorrete una giornata indimenticabile a Cancale con le nostre esperienze bretoni

 Cosa visitare intorno a Mont-St-Michel? Fougères, Combourg, Dol de Bretagne, Rennes, la capitale della Bretagna

Gli eventi 2012  intorno alla baia di Mont-St-michel

 

Lo sapevate?

Cosa sono le maree?

Le coste bretoni sono caratterizzate dal fenomeno dell'alta e bassa marea: le maree sono moti periodici di ampie masse d'acqua che si innalzano e abbassano fino a 10-15 metri. Si tratta dell'attrazione gravitazionale esercitata sulla Terra dalla Luna. È un fenomeno che rende questi luoghi affascinanti: la scena tipica in bassa marea è vedere le barche a secco nel mare.

Evitate di avventurarvi da soli lontano nella baia. Quando la marea sale, si dice che salga alla velocità di un cavallo al galoppo.

Per conoscere il calendario delle maree a Mont-St-Michel

 

fans de Bretagne

Venite a condividere le vostre foto e testimonianze più belle con gli appassionati della Bretagna.

www.fans-della-bretagna.com