Storia e patrimonio culturale Ecomusée de Plouguerneau et du Pays Pagan

Le alghe: dalla tintura di iodio ai cosmetici

Plouguerneau, Finistère

Foto 1 Ecomusée des Goémoniers et de l’Algue Foto 2 Ecomusée des Goémoniers et de l’Algue Foto 3 Ecomusée des Goémoniers et de l’Algue Foto 4 Ecomusée des Goémoniers et de l’Algue Foto 5 Ecomusée des Goémoniers et de l’Algue Foto 6 Ecomusée des Goémoniers et de l’Algue Foto 7 Ecomusée des Goémoniers et de l’Algue Foto 8 Ecomusée des Goémoniers et de l’Algue

Ecomusée des Goémoniers et de l’Algue
4 stread Kenan Uhella
BP 35
29880 Plouguerneau

L'evoluzione del mestiere dei raccoglitori di alghe attraverso oggetti e ricordi del Pays Pagan; ma anche un'occasione per visitare il faro dell'Ile Vierge.
L'ecomuseo di Plouguerneau e del Pays Pagan è dedicato all'evoluzione dell'attività di raccolta delle alghe e al loro utilizzo dal XIX secolo ai nostri giorni. Scoprirete questa pratica attraverso un'interessante collezione di oggetti raccolti in più di 20 anni, e in un originale museo che valorizza i ricordi dei raccoglitori di alghe marine della zona. Gli Abers e la Côte des Légendes sono da sempre zone di raccolta d'alghe, che una volta venivano bruciate nei forni a soda per produrre tintura di iodio, mentre ora sono utilizzate principalmente nell'industria alimentare, cosmetica e farmaceutica. Da non perdere: il faro dell'Ile Vierge, la festa dei raccoglitori di alghe (18 Agosto 2013), le uscite naturalistiche ad Aber Wrac'h o ad Arvoriz, e il festival del documentario sulle società costiere.

Lingue parlate

  • Italiano
  • Bretone

Accesso per persone con mobilità ridotta  : si

Le altre attività Bretagna

Le altre attività a Plouguerneau

fans de Bretagne

Venite a condividere le vostre foto e testimonianze più belle con gli appassionati della Bretagna.

www.fans-della-bretagna.com