Immergetevi nella Scuola di pasticceria

Scoprite i segreti di Alain Chartier, campione del mondo di dolci gelati

Foto 1 Immergetevi nella Scuola di pasticceria Foto 2 Immergetevi nella Scuola di pasticceria Foto 3 Immergetevi nella Scuola di pasticceria Foto 4 Immergetevi nella Scuola di pasticceria Foto 5 Immergetevi nella Scuola di pasticceria Foto 6 Immergetevi nella Scuola di pasticceria

La particolarità della Scuola di pasticceria è quella di invitarvi a condividere le ricette di produzione dei migliori dolci accanto ad Alain Chartier, insignito del prestigioso titolo di “meilleur ouvrier de France” (miglior artigiano di Francia) e campione del mondo di dolci gelati. Principianti o cuochi provetti, avranno tutti la soddisfazione di cimentarsi nei mestieri di cioccolatiere, pasticciere e gelataio in un ambiente molto cordiale.

Appuntamento con L'esperto pasticciere

Non lontano da Vannes, ci troviamo alla Scuola di Dessert con Alain Chartier in persona per condividere mezza giornata nel paese delle dolci meraviglie. Varcando la soglia, siamo invasi da un delizioso profumo di cioccolato e di pasticceria appena sfornata. Si entra dal negozio dove un arcobaleno di macarons, bicchierini ghiacciati, marshmallow e cioccolatini ci fa venire l'acquolina in bocca. La cucina-laboratorio si trova accanto ai locali dove vengono realizzati i preziosi dessert venduti sul luogo e nel negozio del centro città; noi partecipanti ci ritroviamo attorno a una tazza di caffè – gli habitué hanno già il grembiule con il simbolo della Scuola di dessert. Sui muri, in caratteri cubitali, leggiamo uno slogan che ci fa subito capire l'impegno che ci aspetta: "Vi trovate nella cucina di uno chef". Entra Alain Chartier, e ci accoglie con il sorriso sulle labbra. Ognuno riceve un piccolo libretto di ricette del giorno. Il principio del corso è semplice: lo chef ci illustra tutte le fasi di ciascuna ricetta, e poi starà a noi realizzare il nostro dolce.

I segreti di uno chef per un dolce eccezionale

Qui tutti i dessert e le delizie dolci ci svelano i loro segreti: torte, gelati, millefoglie, crostate, charlotte, meringhe... senza dimenticare i macarons, la grande specialità del nostro chef. La scelta di oggi cade sul dolce Foresta Nera. Alain Chartier inizia con una piccola lezione sul cacao: l'origine delle fave, gli stadi di maturazione, la torrefazione, i vari tipi di cioccolata... il nostro miglior artigiano di Francia è instancabile quando si parla di questo argomento. Poi arriva il momento di realizzare un biscotto al cioccolato, la crema ganache e la crema chantilly. Lo chef ci illustra le fasi, mostrandoci come fare, e ci invita ad assaggiare quello che realizziamo per distinguere i vari sapori. Alcuni di noi prendono appunti mentre altri fanno le foto per non perdere neanche un dettaglio della lezione.

Questo l'ho fatto io !

Poco per volta ci rilassiamo, e l'apprensione lascia il passo alla cordialità: alla fine siamo tutti pronti a preparare il piatto sotto gli occhi esperti dello chef. Per un'ora è tutto un andirivieni di bilance, mixer e sac à poche. Con grande soddisfazione, ognuno di noi realizza il suo dolce Foresta Nera: rotondo per alcuni rettangolare per altri, con le amarene a sinistra, con le ciliege all'acquavite a destra. Una decina di “composizioni” prendono forma. Ingredienti di qualità per tutti ma per ognuno di noi un risultato unico, con grande soddisfazione di Alain Chartier che apprezza e commenta ogni piatto. Impossibile resistere alla tentazione di pronunciare la famosa frase sinonimo di vittoria: "Questo l'ho fatto io!".

Non è un laboratorio come gli altri

Per tutto l'anno, la Scuola di Pasticceria propone laboratori dai temi molto vari: "verrines" (bicchierini) in base alla stagione, "Tesori della Bretagna" (kouign amann, sablé bretoni e galette bretoni), ma anche i dessert "molecolari", senza dimenticare il "best-seller" dei laboratori dedicato ai macarons. Ognuno di noi è felice di portare a casa il risultato di queste tre ore di lezione: uno dei modi migliori per raccontare questi laboratori ai propri cari è quello di memorizzare le ricette per rifarle a casa. Il successo è assicurato, e il sorriso dei partecipanti lo dimostra. "I vecchi 'allievi' vengono qui a comprare i loro ingredienti e tornano con i dolci appena fatti per farmeli assaggiare” dice Alain Chartier. Un rapporto fatto di cordialità e condivisione, che è veramente la "ciliegina sulla torta" per questo amante del gusto!

Testo: Marielle Yeurc'h

fans de Bretagne

Venite a condividere le vostre foto e testimonianze più belle con gli appassionati della Bretagna.

www.fans-della-bretagna.com