© Yannick Le Gal
Evasione colorata sulla Costa di granito rosaScoprite un circo roccioso spettacolare e poetico
Idea soggiorno

Evasione colorata sulla Costa di granito rosa

Sfidando le leggi dell’equilibrio, scolpite da millenni dal vento, le rocce della Costa di granito rosa le conferiscono un aspetto unico.  A voi immaginare cosa vi fanno venire in mente le loro forme!

Suggerimento da effettuare in
3 giorni
Da 171
A PERSONA PER 3 G/2 N

Una rapida occhiata

Che spettacolo della natura! Non smetterete di contemplare le forme fantasiose delle rocce della Costa di granito rosa. Qui una bottiglia rovesciata. Lì un coniglio. Più lontano il cappello di Napoleone. Lasciate fare alla vostra immaginazione… Sulla costa, da Trégastel a Plougrescant, questi blocchi di colore rosa creano uno stacco con lo sfondo del mare blu. Anche sulla terraferma il granito impone il suo carattere. A Lannion, soprattutto, città ponte sulle rive del Léguer. Ma anche a Tréguier. Due città il cui fascino antico non vi lascerà… di marmo.

Dal centro storico di Lannion all’estuario del Léguer

Dopo aver posato i bagagli, partite alla scoperta del centro storico di Lannion. Un dedalo di vie e vicoli vi attende. Alzate gli occhi e ammirate le superbe case a graticcio di legno o di ardesia, testimonianze del passato medioevale e della ricchezza della città nel Rinascimento. Place du Général-Leclerc, la “Maison aux chapeliers”, completamente rivestita di ardesia e la sua vicina, ricca di dettagli decorativi, sono ultra fotogeniche!

Per una vista mozzafiato sulla città, dirigetevi alla chiesa di Brélévenez. Vi si accede attraverso una scala pittoresca: 142 scalini di granito con ai lati graziose casette e ortensie fiorite. Questo quartiere respira l’aria della Bretagna tipica.

Per terminare la giornata, recatevi a Yaudet. Il sito, che domina l’estuario del Léguer, offre una cornice notevole tra lande e villaggio. Godetevi il paesaggio!

  • Di mattina presto andate a fare compre al mercato che da 100 anni propone prodotti freschi di terra e di mare.
  • A pochi chilometri dal centro di Lannion, il castello di Tonquédec, poggiato su uno sperone roccioso, offre una vista imperdibile sulla valle del Léguer.

Passeggiata in rosa, da Trégastel all’arcipelago di Les Sept Îles

Questa mattina, vedete la vita in (granito) rosa. Vi attende una bella passeggiata partendo dalla spiaggia di Coz-Pors, a Trégastel. Dirigetevi prima verso l’île Renote. Sul percorso sono visibili le prime rocce dalla forma singolare di questa costa bretone.

Proseguite sul sentiero. Continuando, costeggerete la baia di Sainte-Anne, la spiaggia di Tourony, il castello di Costaerez… Tranquillamente arriverete a Ploumanac’h, antico villaggio di pescatori. Qui, i blocchi di granito e la torre quadrate del Men Ruz sono di un rosa splendente!

Dopo una crêpe be meritata, imbarcatevi nel pomeriggio per la riserva ornitologica di Les Sept-Iles. La più grande riserva di uccelli marini, l’arcipelago è il regno della sula bassana (da fine gennaio a ottobre) e della pulcinella di mare (da inizio aprile a metà luglio). Emozioni garantite!   

  • Potete fare rotta sulle Sept-Îles, a bordo di un’imbarcazione tradizionale: il battello per la pesca alle aragoste Sant C’hireg o il battello di raccolta delle alghe Ar Jentilez.
  •  Volete saperne di più sugli uccelli marini? Partecipate a una delle animazione proposte, durante la stagione, dalla stazione LPO di L’île Grande. In particolare nell’arcipelago di Sept-Îles

La natura “fuori dal comune” di Plougrescant e del Sillon de Talbert

Preparatevi a vivere una giornata a “grandezza naturale”. Recatevi prima di tutto a Plougrescant, a este della Costa di granito rosa. Percorrete questa penisola selvaggia immersi in un favoloso paesaggio di rocce e scogli, fino alla punta del castello. Lì, fermatevi a osservare le forme assunte dal granito, intorno a voi. proseguite fino all’imperdibile sito di Castel Meur con la sua piccola casa incassata tra le rocce.

Per il pranzo fate una sosta a Tréguier. Un circuito di 2 km vi permette di apprezzare le curiosità di cui è ricca questa piccola città di carattere, capitale storica del Trégor. La cattedrale, ad esempio, ospita la tomba di Saint-Yves, patrono dei bretoni.

Infine scoprite un’altra curiosità, questa volta geologica. Il sillon de Talbert, un lungo cordone di sabbia e ciottoli che sembra fendere il mare. Impressionante…

  • Lasciatevi sedurre dalla bellezza selvaggia della Côte des ajoncs, un paradiso di piccoli isolotti, di insenature e di spiagge di sabbia bianca.
  • Tréguier e i dintorni ospitano numerosi produttori dal savoir-faire eccezionale. Gustate, ad esempio, la birra Philomenn, della Brasserie Toukenn.

Da fare

  • Fare il giro dell’affascinante quartiere della Clarté, tra Ploumanac’h e Perros-Guirec e dal poggio godersi il panorama sontuoso sulla costa e l’arcipelago di Sept-Îles.
  • Vedere il mare infrangersi nell’impressionante faglia lasciata tra due picchi di granito, nel sito del Gouffre di Castel Meur, nel Plougrescant, e sentirsi piccolissimi di fronte agli elementi.

Scarica il promemoria di viaggio

Tutte le informazioni del sito e molto di più in un pdf.

3 giorni / 2 notti Da aprile a ottobre
Idea soggiorno stimata (per adulto, in camera doppia) 171 €

il prezzo indicativo include: pernottamento presso l’hotel Best Western Les Bains*** con prima colazione e attraversata delle 7 isole a bordo di un vecchio peschereccio.

Attenzione: I giorni e gli orari di apertura / disponibilità possono variare a seconda dei siti indicati e del periodo scelto. Non dimenticate di prendere informazioni.

Scopri le altre idee soggiorno

Sito ufficiale del Turismo in Bretagna
I nostri suggerimenti