Restaurant Terre-Mer

Restaurant Terre-Mer

Anthony Jéhanno, il morbihannese "locavoro"
Ristorante A Auray

  • È tra gli animatori della nuova scena culinaria bretone. Installato ad Auray, questo chef formatosi con Ducasse ha fatto molta strada prima di aprire nel 2010 questo bellissimo ristorante, recentemente premiato da una prima stella. Rigore, creatività e circuito corto sono le sue parole d'ordine.

  • "Quello che mi interessa è la vicinanza al prodotto grezzo, alle specie antiche e stagionali: mi rifornisco dall'orticoltore bio di Baden, da un grossista di pesce della Trinité, da caseifici artigianali... La mia cucina è "locavora", e il menù cambia ogni due mesi. In inverno, ad esempio, lavoro con i tuberi, i funghi, le zucche... È una stagione durante la quale troviamo meno frutta, quindi per il dessert uso il marrone, al quale le persone non sono più abituate. Amo anche i tartufi, la...
    "Quello che mi interessa è la vicinanza al prodotto grezzo, alle specie antiche e stagionali: mi rifornisco dall'orticoltore bio di Baden, da un grossista di pesce della Trinité, da caseifici artigianali... La mia cucina è "locavora", e il menù cambia ogni due mesi. In inverno, ad esempio, lavoro con i tuberi, i funghi, le zucche... È una stagione durante la quale troviamo meno frutta, quindi per il dessert uso il marrone, al quale le persone non sono più abituate. Amo anche i tartufi, la selvaggina, la groppa di capriolo o le lumache dell'isola di Groix... i piatti ricchi e golosi, che onorano il terroir e che mi diverto a rivisitare". In questa accogliente casa di granito dall'arredamento elegante, potrete regalarvi anche un filetto mignon di cinghiale con hummus di barbabietola e cacao, o un petto d'anatra di Challans con topinambur al curry accompagnato da kaki e fiocchi di grano saraceno.
  • Chef

    Anthony Jéhanno
Sito ufficiale del Turismo in Bretagna
I nostri suggerimenti