© Fouesnant - Pointe de Mousterlin | Teddy Verneuil
2022: la mia Wishlist dei sogniLa Bretagna, è nella lista dei desideri!

2022: la mia Wishlist dei sogni

Nuovo anno, nuovi orizzonti… il meglio del 2022, mi attende proprio in Bretagna! Mese dopo mese, cerca tra le nostre proposte quelle che ti fanno sorridere, che sono un piacere per te: un salto fuori dal tempo tra maree, sport acquatici e vento; spot desiderabili, eventi esaltanti, la freschezza di un sentiero interno, quando l’estate si fa sentire… l’inizio della felicità!

Quest’anno, ho VOGLIA...

A gennaio… di provare vari sport invernali con gli amici

In versione vitaminica tendenza ghiacciata, mi getto nella vasca con gli amici a Plouha per una sfida Ice swimming, una nuotata all’aria aperta nel cuore dell’inverno. Non servono guanti, tute: qui serve il costume, punto e a basta! Ritorno sulla terraferma delicatamente Into the Prairie, a Plélo. In questa frazione di cottage dallo stile vintage e atelier, sapranno trovare le parole giuste per rimettermi in forma: crêpe del giorno, cake fatta in casa, fuoco del camino… Ascolta: per rigenerarsi a contatto degli elementi, non serve passare per forza dalla casella freddino – con la sua vista mozzafiato sul mare e il suo centro trattamenti al top, la pausa benessere alla Spa Marin du Val-André ha tutto per regalarti un momento fuori dal tempo!

Il piccolo pizzico di follia che mette del pepe nella mia vita, lo assaporo anche nella baia del Quiberon, con il mermaiding: adulti e bambini si credono sirene e si immergono con la monopinna nella cornice idilliaca del Golfo del Morbihan… Un inverno diverso!

A febbraio… di guadagnare punti per San Valentino

In coppia, direzione sud Finistère, tra Lorient e Quimper, per un villaggio tutto per noi, o quasi, in questo mese: Pont-Aven. Adagiata sul fondo dell’estuario, la città emblematica di Gauguin è lo scrigno appena scoperto per lasciar parlare il mio cuore. In programma, gita e vista cannone sulle alture del porticciolo, poi sosta al museo – la mostra fotografica Vivian Maier che inizia questo mese, gemellata con quella di Quimper, non si può perdere. Serata dal sapore paradisiaco a Rosmadec, le Moulin: la cucina è un’ode al territorio bretone, supervisionata dallo chef tre stelle del George V, Christian Le Squer… Il regalo più belle che (mi) si possa fare!

Voglia di provare la fotografia di strada o l’autoritratto, come Vivian? Prenoto uno stage con professionisti bretoni bravi, come a Brest : www.stage-photo-brest.fr

A marzo… di non scegliere tra oceano e business plan

Telelavorare cambiando aria? Alternare spiagge di visio e passeggiate in riva al mare? A Brest, tutto vi si presta. We Art Minds ai Capucins, il Transfo al porto commerciale: inizio la mia giornata zoom zoom zen, in un terzo luogo nel quale mi sento come a casa mia, ma meglio. Cambiamento di prospettiva, mi apro a nuovi orizzonti - a 2 ore di barca, una parentesi energizzante a Ouessant; un tour in kayak a Les Abers o una scoperta della città e della sua rada da Kerbonne e il suo giardino… Il “Brest way of life” che mi si addice!

Ad aprile… di giocare ai Robinson con i miei piccini

Prime belle giornate, esplosione di colori, vacanze primaverili in vista: la Bretagna passa al periodo del verde. Con i più piccoli, nel cuore di una natura che si risveglia, prenoto un soggiorno arroccato, come ci piace… supplemento sole e stivali da pioggia. A La Belle Verte, gli ecolodge sono dei bozzoli zen che si fondono con la natura, dove la cosa più difficile è scegliere tra un’escursione con un asino, caccia alle uova o alle farfalle, realizzazione di saponi… o bagno nordico guardando le stelle. A La Belle Folie, si dorme in capanne dotate di tutti i comfort dal design unico e ci si diverte e si impara con i laboratori per bambini e adulti.

 

A maggio… di partire per il fine settimana con il mio adolescente, senza mettermelo contro

Insieme riconnettersi, rispettando i desideri di libertà. Vivere momenti privilegiati, ma senza sorbirmi lamentele. Eccola, l’idea per un break con i miei ragazzi: Lorient ! Marchio Ville de Surf, 132 km di coste… i fan degli sport acquatici sono accontentati. A 20 min, a Inzinzac-Lochrist, tutto è pensato per muoversi senza annoiarsi: parco di acque vive in modalità  kayak, West Wake Park dove provare kneeboard e wakeskate in totale sicurezza. In aria, la Tyroll de La Base li fa librare al di sopra dell’acqua, con l’isola di Groix come orizzonte… Groix ovviamente, il cui Parcabout prende nelle reti i teenager più disincantati, per un momento di evasione in mare aperto. Missione bei ricordi compiuta!

 

    A piedi, in kayak lungo il GR®34… un pizzico di clandestinità, un profumo di avventura: eccolo qui il tuo cocktail natura!

 

 

A giugno… di arrancare sul sentiero dei doganieri

Aria dolce, una vegetazione che esulta… è il momento ideale per preparare lo zaino e correre in coppia a respirare l’aria iodata dei sentieri, concedendomi qualche fuga. Sotto il fascino del Nord Finistère, tra Abers e Côte des Légendes, ho controllato tutto: il dislivello – leggero. I panorami – mozzafiato. Da Landéda a Brignogan, mi lancio tra le sponde alberate e la sabbia sottile delle dune di Sainte-Marguerite, magiche. Paesaggi d’estuario e piccoli passi, a seconda dell’umore: in kayak verso l’Ile Vierge e il suo gigante dei mari o in paddle a Meneham, direzione l’insenatura del faro di Pontusval… Profumo d’avventura, cambiamento di prospettiva totale, perfetto!

Mixare piaceri dell’acqua e dell’escursione

 

A luglio… di molare gli ormeggi nei canali

L’aventura morbidamente, in questo mese, la vivo con la mia tribù e sul filo dell’acqua, navigando sui canali della Bretagna interna. Questo grande polmone verde è irrigato di vie d’acqua: uno spot ineguagliabile per uscite slow, che pullulano di case dei guardiani delle chiuse in Petites Cités de Caractère®. Sul canale d’Ille-et-Rance, quello che collega Rennes a Saint-Malo, imbarco quelli che amo, genitori, piccoli, per un’immersione in una natura florida. Per una gita all’abbazia di Léhon, al mercato di Dinan, al castello di Combourg, una sosta per gustare crêpe e galette, serate che vorrei non finissero… Mi godo l’istante e è rigenerante!

4 idee per navigare sulle vie d’acqua

… di un mese d’agosto a ruota libera

Un vento di libertà soffia sulla mia estate… largo ai giovani! Borse fatte, percorso studiato, mi dimentico di tutto e via con le curve della Bretagna in bici, lungo il canale da Nantes a Brest – da Malestroit “Perla dell’Oust” fino a Lorient in riva all’oceano. La fuga bucolica si vive ancora meglio in coppia, attraverso antiche città medioevali, tesori storici, architettonici sfavillanti. Josselin, Rohan, Pontivy… e paesaggi 100% nature, zen e verdeggianti: quelli della valle del Blavet, dell’alzaia, fino a Lorient con i suoi spruzzi iodati. C’è ancora un posto sul portabagagli, vieni?

Si trae ispirazione

Pour septembre… d’un été indien à croquer

L’estate si prolunga e non si sfugge alla sua piacevolezza! Appena rientrati, si riparte in coppia per approfittare dei piaceri della vita per un week-end nel sud della Bretagna sotto il segno della golosità. Missione del momento: scoprire con le papille Guérande e la sua penisola! Caviale d’alghe del Croisic, aragosta bretone, kouign aman con burro al sale di Guérande, crêpe croccanti… Una sfilza di piaceri da piluccare secondo due ispirazioni: stile gita gourmet attraverso le paludi di Brière e di Guérande, o seguendo le orme della maliziosa giornalista Emmanuelle Jary. Insieme a lei, dal Croisic a La Baule, parto alla conquista di specialità locali gustose e senza smancerie. La pausa edonista della mia to do list!

Passeggiata gourmet nei dintorni di Guérande

A ottobre… di un cocktail di musica e di energia

Un week-end per riprendere fiato = a me il Grand Soufflet! Direzione Rennes per un viaggio musicale attraverso il mondo – serate infuocate, un bagno di suoni, di danza e di festa. Il programma del festival: diversità, condivisione e un giro per le stradine della capitale bretone, tra graffiti e Art Déco. Per dormire, non mi lascerò sfuggire l’EssenCiel: un hotel a forma di albero le cui 42 camere-nidi si innalzano al centro del Domaine du Château des Pères, 20 min a sud di Rennes. Cultura vibrante, decibel, l’essenziale… perché la vita sia bella!

 

A novembre… di portare i miei figli a Saint-Malo per la partenza del Rhum

Tutti ai blocchi di partenza: il 6 novembre, a Cancale, una flotta impressionante di 120 imbarcazioni si schiererà sulla linea di partenza davanti alla Pointe du Grouin. La Route du Rhum Destination Guadeloupe, la più celebre delle regate transatlantiche in solitario, piena… e ciò genera trepidazione tra i velisti, ma non solo: una festa popolare sul molo, emozioni universali, l’arrivo sotto i tropici, tutto la rende mitica! Con la famiglia, non ce ne perdiamo neanche una briciola e ne approfittiamo per partire alla conquista dei bastioni della città corsara, visitare la fregata del Roy, divorare dentro le mura una pila di crêpe … Imbarco immediato per la festa!

A dicembre… di una cornice insulare per entrare nell’inverno

A dicembre, la tranquillità dei paesaggi si assapora nelle isole bretoni. Su questi confetti posati sull’acqua, dalle atmosfere marine in vari sfumature di blu, verde e grigio, la natura si riprende i suoi diritti. Con il mare aperto come sfondo, tutto è pronto per vivere una parentesi fuori dal tempo e festosa in maniera diversa. Su Belle-Ile, accolgo l’inverno in uno scrigno di benessere; mi rannicchio in un ambiente cosy nel quale è bello rigenerarsi dopo una passeggiata sui sentieri (sai che il GR®340 è stato consacrato il GR® preferito dai francesi nel 2022?). E mi avventuro in discesa libera verso il nuovo anno!

Vi piacerà anche

Sito ufficiale del Turismo in Bretagna
Nos suggestions