Clima

Un continuo gioco tra sole, vento e nuvole

L’immagine di una Bretagna piovosa ha fatto consumare litri d'inchiostro; tuttavia, se è vero che non fa di certo caldo come a Saint-Tropez, il clima è comunque più piacevole di quello che si pensa. Un clima oceanico, mite, che si declina in diversi tipi di microclimi. Le maree e i venti rendono il cielo e la stagione sempre diversi, persino nella stessa giornata, e il gioco tra nuvole e luci è un vero spettacolo!

Foto 1 Clima Foto 2 Clima Foto 3 Clima Foto 4 Clima

La corrente del golfo fa crescere le palme

“Piove senza sosta su Brest…” scriveva Prévert. Ma gli artisti esagerano sempre. Altrimenti, come farebbero le palme e i cactus a crescere tra la sabbia e le ginestre? La corrente del golfo favorisce in Bretagna un clima oceanico, dolce e mutevole; l'inverno è piacevole e la primavera precoce. Il sole è presente in media per più di 2.000 ore all'anno da Lorient a Pornic.

Quattro stagioni in un giorno

L’influenza delle mare e la posizione della Bretagna rispetto al fronte polare, fanno variare rapidamente il clima. In poche ore un sole splendente fa dimenticare le nuvole di passaggio. Quindi, mettete un costume e una giacca a vento nel vostro zaino!

Microclima, vero o falso?

Nel Morbihan si dice che nel Golfo il tempo è sempre bello. Il capitano della vedetta che collega l'arcipelago di Glénan, vi consiglia di portare la crema solare anche se l'orizzonte è chiuso a Bénodet. E ha ragione. Le maree e le brezze marine creano dei microclimi attivi per diversi chilometri che in estate tendono a raggiungere le isole e le penisole.

Viva il vento!

I venti frequenti e spesso forti, hanno molteplici effetti positivi: gonfiano le vele delle barche, fanno girare le pale eoliche, permettono di godere dell'aria pura, fanno respirare meglio. Il vento suroît (di sud-ovest) caccia la famosa pioggerella, mentre il noroît (vento di nord-ovest) talvolta porta con sé un acquazzone.

La luce, un ornamento naturale

Il cielo è pieno di luce anche durante le giornate grigie. Che si tratti di potenti raggi che attraversano i cumulonembi o di una coltre argentea sulla schiuma delle onde o di un pennello misterioso sulla landa, le luci sono sempre incredibilmente piene di sfumature, impalpabili e vive. Dei veri e propri capolavori! 

Lo sapevate?

Chi ha detto?

Fotografi e pittori sono stati sedotti dalla varietà delle luci della Bretagna. Matisse amava le “luci argentee” e i “cieli di madreperla”. Gauguin afferma di non aver mai “visto delle tinte così delicate”.

fans de Bretagne

Venite a condividere le vostre foto e testimonianze più belle con gli appassionati della Bretagna.

www.fans-della-bretagna.com