Vannes

Piaceri al plurale!

Foto 1 Vannes Foto 2 Vannes Foto 3 Vannes Foto 4 Vannes Foto 5 Vannes Foto 6 Vannes

Vannes ha ragione di aggiungere una “s” al suo nome: la città è davvero multipla! Capitale del Morbihan, porto turistico, piazzaforte, città medievale, città d'arte e storia… Dalle banchine costeggiate dagli alberi alle case del XV secolo, le strade traboccano tranquillità. Venite a condividere questa atmosfera!

Il golfo come uno scrigno

La gallo-romana Darioritum diventa Vannes (in bretone Gwened, la “bianca”) con l'arrivo dei Celti. In fondo al Golfo di Morbihan, al riparo dei suoi bastioni, sboccia con nobiltĂ . Il commercio portuale, il suo potere religioso e politico sono evidenti nelle case a graticcio e negli “hĂ´tels particuliers” (palazzi signorili). Questo ricco patrimonio, oggi costituisce la cornice ideale per abitanti soddisfatti e un perfetto luogo di passeggiate per i visitatori assetati di scoperta.

Lungo le vie

In pieno Sud, di fronte al porto, place Gambetta ha l'aspetto di un sito balneare. Approfittatene per fare una pausa sulla terrazza prima di entrare nella città vecchia dalla porta Saint-Vincent! Oltre il portico, la via è costeggiata da edifici del XVII secolo. Intorno a place des Lices, dove nel Medioevo si svolgevano i tornei, i palazzi signorili si trovano accanto alle case a graticcio e le facciate si illuminano di colori che scandiscono vivacemente l'allineamento degli edifici. Oltre la cattedrale e la Cohue, rue Saint-Gwénaël offre un florilegio di finestre a crociera e aggettanti, che si declinano fino alla Porte Prison, che a sua volta si apre sul pittoresco quartiere Saint-Patern.

Uno scenario tipico di Vannes

Da Porte Prison si accede alla passeggiata de la Garenne che costeggia i bastioni eretti nel XIII secolo. Torri e porte si succedono in una straordinaria armonia sopra ai giardini alla francese. Aggrappati alle fortificazioni, alcuni lavatoi coperti da una lunga copertura di ardesia si sporgono sul fiume Marle.

Da Nemo ai capitani

Fuori dalle mura di Vannes potrete fare nuove esperienze. La passeggiata de la Rabine imbocca viali alberati lungo i pontili, e seguendo la riva giungerete all'Aquarium oceanografico e al Jardin des Papillons (Giardino delle farfalle). Con i cuginetti di Nemo o in mezzo a pinne colorate, il divertimento è assicurato. Lasciate che la curiosità vi porti fino alla penisola di Conleau: sarete ricompensati da una vista stupenda sul golfo, in un sito tipico dove si incrociano diverse generazioni di marinai.

Lo sapevate?

Dove trovare Vannes e sua moglie?

All'angolo tra rue Rogue e rue Noé, due figure gioviali vi salutano. Scolpite nella pietra, rappresentano il padrone e la padrona di questa casa del XVI secolo e sono diventate le mascotte degli abitanti di Vannes.

fans de Bretagne

Venite a condividere le vostre foto e testimonianze piĂą belle con gli appassionati della Bretagna.

www.fans-della-bretagna.com