© Ronan Gladu
The Gulf of Morbihan Magico piccolo mare interno

Il Golfo del Morbihan

“Mor bihan”… il piccolo mare, in bretone. Qui davvero non si sa più se è l’oceano che è entrato in campagna o il contrario. Luci brillanti, isole e isolotti come se piovesse, belle case sul mare… Questo è il Golfo del Morbihan, la perla della Bretagna del sud.

Magico piccolo mare interno

Una delle baie più belle del mondo

Intorno alla famosissima isola dei Monaci e all’isola di Arz, entrambe facilmente raggiungibili da Vannes e Port Blanc, una quarantina di isolotti punteggiano questo territorio unico: Boëdic, les Logoden, Irus, Ilur, La Jument, Gavrinis, Radenec… Il Golfo del Morbihan si estende per una quarantina di chilometri quadrati tra Vannes e Auray a nord, e Arzon e Sarzeau a sud. Qui ogni deviazione, ogni avanzata di granito nell’onda è un incanto per i sensi, un paradiso di luci cangianti per i fotografi. In nessun altro luogo potrete vedere così tante sfumature di verde e di blu. Dalla riserva ornitologica delle paludi di Séné alla penisola di Rhuys, dai meandri del fiume Auray al passo per l’oceano di Port Navalo, dal megalite di Gavrinis al passo della Jument – dove gorgheggia una delle più potenti correnti di marea d’Europa – lasciatevi trasportare dal fascino di questa terra. Ammirate il lavoro degli allevatori di ostriche e la moltitudine di piccoli porti e approdi dove danzano Sinagots e Guépards, le barche a vela locali. Da Conleau a Arradon, dalla punta di Kerners a quella di Bernon, da Port Navalo a Locmariaquer, ogni paesaggio è indimenticabile.

Alla scoperta delle isole

Collegando Auray a Vannes sulla costa, il GR® 34 è l’ideale per scoprire il litorale, visitare gli affascinanti porti di Bono, Arradon e Conleau e abbracciare con lo sguardo questo incredibile matrimonio tra terra e mare. Un centinaio di chilometri di sentieri segnalati attraversano il Golfo del Morbihan. Diverse isole possono essere oggetto di una gita di un giorno: l’isola dei Monaci, l’isola di Arz, più selvaggia, ma anche l’isola Berder accessibile a piedi con la bassa marea. Qui, tutte le attività nautiche sono in festa, su uno specchio d’acqua protetto nella baia di Kergonan: vela leggera o tradizionale, kayak… Infine, la mountain bike e la bicicletta saranno perfette per scoprire le isole.  La via verde “Littorale” nella penisola di Rhuys vi permetterà inoltre di visitare le saline o il lungomare. Apprezzerete la sua pendenza moderata e clemente con i polpacci poco allenati.

Sito ufficiale del Turismo in Bretagna
I nostri suggerimenti