lannion-5.jpg
©AdobeStock
LannionUna risplendente capitale del Trégor

Lannion

Città storica, capitale del Trégor e porta d’ingresso sulla Côte de Granit rose, Lannion coniuga con eleganza tradizione e modernità. Residenze private, manieri, antico convento e chiostro declinano una delicata paletta architettonica mentre il polo tecnologico fa soffiare un vento di innovazione e di energia sulla vita della città.

Una risplendente capitale del Trégor

Un dinamismo radicato sulle rive del Léguer

Su un sito già occupato in epoca neolitica, Lannion si è sviluppato intorno al guado che permetteva di oltrepassare il Léguer, al posto in cui sorge il ponte di Kermaria. Questo fiume era difeso da un castello. La città, cinta da mura, viveva nel Medioevo al ritmo delle maree e delle attività portuali. Ha acquisito anche una vocazione commerciale, ancora attestato dal suo celebre mercato.

Un’atmosfera medioevale

Iniziate la visita dalla maestosa chiesa di Brélévenez. Si erge a strapiombo della città dall’alto dei suoi 140 scalini e offre una vista imperdibile. Passeggiando per le strade, le piazze e i vicoli lastricati, impregnatevi dell’atmosfera dell’antica città medioevale. Case a graticcio o di ardesia dalle decorazioni scolpite, testimoniano i gusti e la ricchezza degli antichi abitanti. Osservate le torri massicce addossate alle facciate delle dimore private e dei manieri: ospitano le scale a chiocciola che permettono di accedere ai piani.

Quei luoghi che fanno venire voglia di uscire

Mostre, concerti, nuovo circo, foto: la città è un luogo di condivisione culturale. Tra i vari luoghi da non perdere, non potete assolutamente rinunciare a fare un giro all’Imagerie, galleria dedicata alla fotografia che ogni estate ospita Les Estivales photographiques, e alla cappella delle Orsoline, dove fioriscono le mostre temporanee per ogni tipo di pubblico. Il Carré Magique è un palcoscenico ben conosciuto dove applaudire musica, danza e nuovo circo!

Lo SAPEVATE?

Tra le eccezionali case a graticcio, quella che si trova al 3 di rue des Chapeliers è decorata di personaggi scolpiti in strane posizioni.

Da non perdere

  •   La chiesa di Brélévenez con i suoi 140 scalini
  •   Le case a aggetto del XV e XVI secolo
  •   La chiesa Saint-Jean-du-Baly
  •   Il convento delle orsoline
  •   La chiesa Saint-Ivy e le sue fontane all’interno del complesso
  •   Il teatro del Carré Magique e la maison de Cirque fondata nel 2001, in autunno, inverno, primavera

I dispositivi di visite guidate

  •   Visita guidata individuale
  •   Visita guidata in gruppo
  •   Circuito di interpretazione
  •   Podcast
  •   Applicazione mobile
  •   Visita in battello

Informazioni e prenotazioni


Ufficio del turismo Bretagne Côte de Granit rose


Sito ufficiale del Turismo in Bretagna
Chiudi