© Alexandre Lamoureux
Tréguier Seguite la guglia!
Guarda il video

Tréguier

Avvolta dai fiumi Jaudy e Guindy, Tréguier si dispone lungo seducenti viuzze e piazzette, allungandosi dal porto fino ad un’alta collina. Protetta dalla delicata guglia della cattedrale, alcune case a graticcio testimoniano l’intensa attività intellettuale e artistica di questa città.

Seguite la guglia!

Cera una volta…

Nel VI secolo, il monaco gallo Tugdual approda nella Val Trécor, dove fonda un monastero che dà vita a Tréguier, città al tempo stesso terrena, marittima e religiosa. Consacrato vescovo, Tugdual diviene uno dei sette santi fondatori della Bretagna, e questo farà di Tréguier una delle 7 tappe del “Tro Breiz”, pellegrinaggio bretone. Fin dal XIV secolo artigiani e artisti attratti dalla città ne esaltano la bellezza. Accanto al commercio marittimo si sviluppa la stampa: una storia scritta nella pietra!

Un’arte di vivere che ispira

Raccolta in un estuario visitato dalle maree, Tréguier si percorre con una certa curiosità ammirativa: le case a graticcio di questa “cité de caractère” (città di interesse architettonico) vi immergeranno nella prospera atmosfera dei secoli XV e XVI. Nella place du Martray, in rue Renan o lungo il vicolo Saint-Yves, i graticci, gli aggetti, invitano ad alzare gli occhi verso le facciate ben conservate. La maison Renan attrae in modo particolare l’attenzione: si tratta della casa dello scrittore e filosofo Ernest Renan, il cui studio è stato ricostruito.

Un gioiello rivestito da merletti di pietra

Al di sopra dei tetti si slancia la guglia traforata della cattedrale, alta 63 m. Edificata all’inizio del XII secolo in stile gotico, Saint-Tugdual è una delle più belle cattedrali della Bretagna. Dopo la raffinatezza dei suoi portali d’ingresso, potrete ammirare un pulpito interamente ornato da motivi floreali, il sorprendente bestiario inciso sugli stalli del coro, e la tomba di Saint-Yves.

Da vescovo ad avvocato

La fama spirituale di Tréguier si deve tanto a Tugdual che a Saint Yves. Nato nel 1253 a Minihy-Tréguier, il giudice Yves Helory è divenuto il patrono dei Bretoni e degli avvocati dopo aver dimostrato il suo spirito di giustizia e rettitudine difendendo i poveri e gli umili. La terza domenica di maggio il grande perdono di Saint-Yves raccoglie molti fedeli.

 Edificata all’inizio del XII secolo in stile gotico, Saint-Tugdual è una delle più belle cattedrali della Bretagna

Lo sapevate?

Una guglia pagata con le “carte”?

Se la guglia della cattedrale è decorata con i motivi delle carte da gioco, è perché la sua costruzione è stata finanziata con il denaro raccolto dalle lotterie di Parigi.

Da non perdere

  • Le case a graticcio (XV e XVI secolo), i palazzi in granito (XVII e XVIII secolo), il mercato, le vie Renan, Saint-Yves e Colvestre
  • La cattedrale Saint-Tugdual, capolavoro dell’architettura religiosa bretone e il suo magnifico chiostro con 48 arcate
  • La casa natale di Ernest Renan
  • L’antico palazzo episcopale
  • L’antico monastero agostiniano (XVII secolo)
  • La casa Saint-Pierre (casa a Pondalez)
  • Le gallerie d’arte, i mercatini delle pulci e le librerie

Informazioni e prenotazioni

Ufficio del turismo la Côte de Granit rose


Contattateci

Vedere il sito Internet

Sito ufficiale del Turismo in Bretagna
I nostri suggerimenti