Château de Combourg

Château de Combourg

In memoria di Chateaubriand
Siti e monumenti storici, Castello, Roccaforte, Musei, Storia A Combourg

  • Simbolo del romanticismo, il castello medievale di Combourg è la culla dello scrittore François-René de Chateaubriand. È anche una delle fortezze medievali più belle della Bretagna, circondata da un grazioso parco all’inglese.

  • Costruito dal XII al XV secolo per difendere la Cattedrale di Dol e l'indipendenza della Bretagna, il castello di Combourg apparteneva in precedenza ai Du Guesclin prima di diventare il feudo della famiglia Chateaubriand. È dietro le sue alte torri merlate che il grande scrittore e politico François-René de Châteaubriand ha trascorso la sua infanzia, tormentato dalla solitudine e dai fantasmi. Immortalato nelle sue « Memorie d’oltretomba », sempre abitato dai suoi discendenti, il castello è...
    Costruito dal XII al XV secolo per difendere la Cattedrale di Dol e l'indipendenza della Bretagna, il castello di Combourg apparteneva in precedenza ai Du Guesclin prima di diventare il feudo della famiglia Chateaubriand. È dietro le sue alte torri merlate che il grande scrittore e politico François-René de Châteaubriand ha trascorso la sua infanzia, tormentato dalla solitudine e dai fantasmi. Immortalato nelle sue « Memorie d’oltretomba », sempre abitato dai suoi discendenti, il castello è da scoprire obbligatoriamente in visita guidata e commentata (1 ora). L’esplorazione dei 25 ettari del parco all’inglese, disegnato dai fratelli Bühler, è libera. Lo spirito del celebre scrittore è indubbiamente ancora presente nei luoghi.
  • Ambiente

    • In centro città
    • Vicino ai negozi
  • Lingue parlate

    • Francese
    • Inglese
Servizi
  • Attività

    • Mostre temporanee
  • Attrezzature

    • Bar
  • Servizi

    • Boutique
Tariffe

Metodi di pagamento

  • Carte di pagamento
  • Assegni bancari e postali
  • Contanti
  • Tariffe 2021
  • Prezzo di base - Adulti tariffa piena
  • Prezzo bambini
  • Tariffa ridotta
  • Gratuito
  • Prezzo gruppi
Sito ufficiale del Turismo in Bretagna
I nostri suggerimenti