© Les Globe Blogueurs
Penetrate i segreti dei grandi siti megalitici Passeggiata in famiglia nel golfo del Morbihan
Guarda il video

Penetrate i segreti dei grandi siti megalitici

Non è abbastanza noto, ma il Morbihan ospita un tesoro inestimabile: la più grande concentrazione di siti megalitici del mondo. Un patrimonio intriso di storie e leggende che susciteranno la curiosità di grandi e piccini.

gavrinis-e-berthier.jpg

Carnac, gli allineamenti misteriosi

Arrivando dalla strada, sarete rapiti dalla visione dei campi di menhir che si estendono per oltre 4 km. Perfettamente allineate, queste pietre sono state collocate coscienziosamente qui dai tempi del neolitico. Il mistero che avvolge la loro funzione affascina. Per saperne di più, spingete la porta della Casa dei Megaliti, dove mostre, film e animazioni interattive mettono in luce le diverse sfaccettature. Le visite guidate aiutano a rendere la complessità del sito più accessibile, mentre i bambini possono partecipare a rappresentazioni sceniche della vita quotidiana nella preistoria. Dall’alba al tramonto, le atmosfere cambiano creando l’incantesimo.

allineamenti menhirs

Locmariaquer, un menhir straordinario

Immergersi nel sito megalitico di Locmariaquer è un’esperienza che non lascia indifferenti. Uno di essi, il grande menhir spezzato, stuzzica la curiosità. Disteso in 4 pezzi, raggiungeva i 20 metri di altezza, pesava 300 tonnellate e impressiona sempre grandi e piccini. Incredibile immaginare come, a quel tempo, sia stato possibile effettuare il suo trasporto e quello delle altre 18 pietre monumentali sollevate! Il tavolo dei mercanti, che per i bambini è perfetto per giocare a nascondino, è in realtà un bell’esempio di tomba collettiva a corridoio, adornata da un sorprendente insieme di motivi incisi. Esso forma, con il tumulo di Er Grah, architettura funeraria monumentale, un insieme notevole la cui scoperta fa sognare a occhi aperti.

Locmariaquer megalithic site

Il tumulo di Gavrinis, un tesoro nascosto

I megaliti del Morbihan possono essere discreti. È il caso del tumulo di Gavrinis. Se, all’epoca della sua costruzione, la sua posizione elevata lo esponeva a tutti gli sguardi, oggi è nascosto dai pini e l’accesso è possibile solo in barca. Entrando in esso, si resta immediatamente rapiti dalla bellezza delle stele incise. Se alcuni motivi tornano frequentemente, ogni pietra è il lavoro di un artigiano con uno stile unico. Un momento fuori dal tempo tra atmosfera pastorale e lezione di storia.
Aneddoto sorprendente, una delle pietre del soffitto del tumulo è un pezzo di una stele del dolmen del tavolo dei mercanti di Locmariaquer. Prova che all’epoca si riciclava già!

Gavrinis

Un suggerimento nei dintorni: la visita del castello di Suscinio

Questo castello medievale che sorge dalle paludi e dai boschi è una meta ideale per le famiglie. Testimone nel suo tempo, offre una scenografia interattiva sulla storia e sulle leggende locali. Camminando o andando in bicicletta lungo uno dei sentieri che attraversano le zone umide che circondano il castello, potrete osservare una flora e una fauna di insospettata ricchezza ecologica.

Del castello di Suscinio

Informazioni pratiche

  • In estate, spettacoli notturni si svolgono a Carnac e al castello di Suscinio, un modo diverso di apprendere il patrimonio.
  • Un prezzo ridotto viene proposto alle persone che visitano diversi siti megalitici (allineamento di Carnac, Locmariaquer, Gavrinis, Cairn du Petit Mont e Museo della Preistoria)
  • È disponibile un’applicazione per iOS e Android per comprendere meglio gli allineamenti di Carnac – Percorso scoperta (gratuito) o percorso completo (1,29 €) (allineamento di Carnac).
  • L’entrata agli allineamenti di Carnac è possibile solo in presenza di una guida durante l’estate.

Vi piacerà anche

Sito ufficiale del Turismo in Bretagna