Penisola di Quiberon

Tra costa selvaggia e spiagge di sabbia fine

Foto 1 Penisola di Quiberon Foto 2 Penisola di Quiberon Foto 3 Penisola di Quiberon Foto 4 Penisola di Quiberon Foto 5 Penisola di Quiberon Foto 6 Penisola di Quiberon Foto 7 Penisola di Quiberon Foto 8 Penisola di Quiberon

Una spettacolare costa selvaggia a Ovest, belle spiagge di sabbia fine a Est, la penisola di Quiberon offre 14 chilometri di un’enorme varietà di paesaggi che seduce immediatamente. Stazione balneare bretone tra le più affollate, è anche il punto di partenza per Belle-île, Houat e Hoëdic.

Rivolta a Ovest, questa magnifica costa selvaggia si estende lungo 8 km dal castello di Turpault sino alla Pointe du Percho. Le scogliere frastagliate, gli archi scavati dalle onde... anche con il bel tempo, lo spettacolo delle onde che si infrangono sulle rocce è ammaliante. Fermatevi sulla Pointe de Beg-er-Goalennec. Da qui, il panorama sul mare e su Belle-île è splendido.

Spiaggia o natura selvaggia?

Importante luogo turistico bretone, la penisola di Quiberon offre une trentina di chilometri di costa. Apprezzata per le sue spiagge belle ed estese, presenta numerosi aspetti a chi dedica del tempo alla sua scoperta. Sabbia bianca, mare color smeraldo, rocce brune, ma non solo questo... Così, la sua costa selvaggia offre numerosi siti megalitici e all’interno distese con borghi pittoreschi.

Una destinazione attiva

A Quiberon, le attività marine sono numerose: passeggiate, battute di pesca in mare, vela, sand yachting, kayak in mare, kite-surf. La penisola è uno dei luoghi più belli per praticare surf in Bretagna. Il sentiero della Grande Randonnée fa il giro della penisola offrendo un meraviglioso spettacolo e i circuiti per passeggiate in bicicletta solcano tutta la penisola.

Stradine o bei negozi?

Rituffatevi nel fascino dei villaggi bretoni di un tempo! Un po’ più arretrati rispetto alla costa, i borghi della penisola offrono panorami da cartolina. Stradine strette bordate da case bianche, finestre blu e ortensie fiorite... Il tempo sembra essersi fermato. A due passi, non resterete insensibili alle tentazioni dei bei negozi della zona.

Dolce, salato, o entrambi?

I golosi non avranno pace per le tante leccornie a base di frutti di mare e pesci, le crêpe e per tutte le altre specialità: le niniches (dolci), il salidou (caramella al burro salato), i biscotti di Quiberon, il pesce affumicato e le famose conserve di sardine.

 Lo sapevate?

 Fantasia medievale

Anche se non si può visitare, la sagoma del castello di Turpault è l’emblema della penisola di Quiberon. Torrette, merli… Una costruzione medievale? No, una fantasia costruita nel 1904 da un ricco industriale.

fans de Bretagne

Venite a condividere le vostre foto e testimonianze più belle con gli appassionati della Bretagna.

www.fans-della-bretagna.com