© Emmanuel Berthier
L'asticeIl principe di Bretagna

L'astice

Una carne fine e soda, un bellissimo guscio nero con sfumature bluastre: tutte caratteristiche che rendono l’astice bretone unica nel suo genere. Soprannominata “petit bleu”,  è famosa per il suo gusto di estrema delicatezza. E non sono gli chef bretoni che diranno il contrario! 

Miramar La Cigale Hôtel Thalasso & Spa Arzon-Port du Crouesty - restaurant le BEMiramar La Cigale Hôtel Thalasso & Spa Arzon-Port du Crouesty - restaurant le BE - plat Miramar La Cigale Hôtel Thalasso & Spa Arzon-Port du Crouesty - restaurant le BE© Jérôme Mondière

Dove si pesca l’astice?

L’astice vive in fondali rocciosi, a volte molto vicino alla costa, e si pesca con delle trappole. I più coraggiosi la pescano a piedi con un gancio, un uncino o un arpione durante le alte maree, quando si nasconde negli anfratti. 

Quando gustarla?

Si può consumare l’astice bretone tutto l’anno, ma attenzione al portafogli! La piena stagione dura da aprile ad agosto, periodo in cui è possibile trovare il crostaceo a meno di 30€ al kg sulle bancarelle del mercato o in pescheria.

Alcuni indirizzi da non perdere 

  • Lo chef due stelle Olivier Belin prepara un Kig ar farz di astice al  Auberge des Glazicks a Plomodiern.
  • Con il suo menu “Astice in quattro portate”, Maxime Nouail, lo chef del Domaine de Rochevilaine vicino a La Roche-Bernard, esalta il crostaceo appena uscito dal suo vivaio.
  • Guidato dal suo gusto per il semplice e il fresco, Julien Corderoch serve un astice pescata direttamente a Groix nel suo ristorante a Lorient, Louise
  • Jonathan Bigaré, chef del ristorante stellato La Gouesnière della Maison Tirel Guérin propone il suo “menu astice”, una declinazione in 3 portate dell’astice blu bretone.

Dove acquistarla dai produttori?

  • Tra i pescatori dell‘isola vergine a Plouguerneau, , Manu pesca e Armelle gestisce gli ordini di astici bretoni, che è possibile ricevere a domicilio o acquistare direttamente al rientro dalla pesca
  • Il conservificio artigianale di pesci di alta gamma, Groix & Nature, organizza visite guidate e degustazioni durante tutto l’anno. L’occasione di scoprire la bisque, il confit di astice al Kari Gosse, l’olio e le perle d’olio di astice

Come prepararla?

La cosa più difficile quando si cucina l’astice è la fase della cottura. Chiedete al pescivendolo di bloccare le sue chele e “addormentatela” per 30 minuti in freezer. Potrete quindi immergerla nell’acqua bollente in tutta tranquillità o tagliarla a metà. A basso contenuto calorico ed eccellente fonte di proteine, si presta a molteplici preparazioni: alla griglia, in salsa, flambé al cognac, con risotto, soufflé, insalata…

Vi piacerà anche

Sito ufficiale del Turismo in Bretagna
I nostri suggerimenti