© Julien Pignol
Soggiorno da sogno Ultimi scrigni da scoprire

Soggiorno da sogno

Castello rivolto verso il largo, hotel contemporanei ricavati in edifici storici, casa colonica ristrutturata o chef stellato che vi apre le porte… Attenzione, perle rare!

1/ Le Grand Bé, spirito contemporaneo intriso di storia a Saint-Malo

Al riparo dei bastioni, l’ex palazzo delle imposte è stato trasformato in hotel a 4 stelle. Il Grand Bé dispone di 56 camere, di cui 4 suite con terrazza. La vista è incantevole sui tetti della città interna alle mura. Di design e caratterizzato da una semplice eleganza, l’arredamento ricorda lo spirito di Saint-Malo, illustrato da artisti contemporanei. Sospesa nell’atrio centrale, un’enorme nassa conferisce maestosità al luogo. Spazio “benessere”, ristorante “bistronomico” e sala di coworking completano i servizi.

Prezzi: da 115 € a 620 €.


2/ Nuova vita per il castello di Nessay, a Saint-Briac-sur-Mer

Situato sulla sua penisola, a Saint-Briac-sur-Mer, il castello di Nessay apre un nuovo capitolo della sua storia. Trasformato in un hotel-ristorante, l’elegante edificio del XIX secolo, in passato una dimora familiare, accoglie gli ospiti in 17 camere dotate di comfort a 4 stelle. Ognuna con la sua identità, tutte hanno la vista sul mare. Il Nessay è anche un ristorante che propone una cucina familiare, un bar e uno spazio “benessere” aperti alla clientela esterna.


3/L'hotel-spa Ginkgo Biloba, nel cuore del Priorato a Quimper

È in un edificio classificato monumento storico, nel cuore del quartiere di Locmaria, a Quimper, che si trova l’hotel-spa Ginkgo Biloba. Questo “quattro stelle” ha venti camere, di cui dodici suite, spaziose e luminose. Alcune godono della vista sull’Odet o sul notevole giardino medievale. Combinando legno, metallo e mobili contemporanei, l’arredo è arricchito da pezzi unici realizzati da artigiani locali. Uno spazio benessere dona un tocco zen al luogo.

Prezzi: da 100 a 380 €.

 


4/Le Pavillon de la plage, di fronte al mare, a Trébeurden

Posizione da sogno sulla Costa di granito rosa per il Pavillon de la Plage, a Trebeurden. L’edificio del XX secolo è stato completamente rinnovato in hotel di charme. La decorazione di ognuna delle 20 camere è unica e ispirata alla vista che offre: penisola del castello, isola Milliau, punta di Lan Kerellec… Materiali nobili e mobili delicati aggiungono ulteriore eleganza. Il tocco in più? Uno spazio “ritorno dalla spiaggia” per sciacquarsi dopo una nuotata in mare.

A partire da 90€ a notte


5/Il Maniero di Kerbot, affascinante casa colonica nella penisola di Rhuys

Spaesamento garantito al Maniero di Kerbot, nella penisola di Rhuys. Questo nuovo hotel-ristorante 4 stelle propone nove camere in una casa colonica ristrutturata, nel cuore di un parco di 5 ettari. Volte, pietre a vista, mansarde danno il tocco in più a un arredo sobrio ed elegante. I suoi punti forti “relax”? Una spa e una terrazza dove si può godere della vista sul lago e della compagnia degli uccelli delle paludi del Duer, nelle vicinanze.

A partire da 100€ a notte per 2 pers


6/ Uno chef stellato al Château de Boisgelin

Dopo essersi guadagnato una stella al maniero di Lan Kerellec a Trébeurden, ecco una nuova sfida per Mathieu Kergourlay. Il giovane chef bretone prende, insieme alla moglie Marine, le redini del ristorante-hotel del Château de Boisgelin, a Pléhédel. Ai fornelli, il cuoco prolifico intende sublimare i prodotti del territorio e quelli provenienti dal giardino della tenuta tramite associazioni originali di sapori esotici e marini. Marine invece gestisce la parte hotel. 14 camere dall’arredo rinnovato, che mescola sottilmente mobili d’epoca e pezzi moderni.

Vi piacerà anche

Sito ufficiale del Turismo in Bretagna