© Fotolia
Grandi maree in BretagnaI migliori punti di osservazione

Grandi maree in Bretagna

In Bretagna, tutti i giorni il mare si ritira, poi 6 ore dopo torna al livello precedente. È il fenomeno delle maree… A seconda dei coefficienti, possono essere più o meno importanti, sopra un coefficiente di 100 si parla di grande marea. Dal 6 al 9 ottobre, dal 4 al 7 novembre e dal 4 al 6 dicembre 2021, lo spettacolo sarà garantito, assicuratevi di essere in prima fila! Ecco una selezione dei migliori punti di osservazione e delle animazioni dedicate a tutta la famiglia.

Grande marée à Saint-MaloGrande marée à Saint-MaloGrande marée à Saint-Malo© Yannick Le Gal

Fouesnant, la Punta di Mousterlin e l’arcipelago di Glénan

Con la bassa marea potete recarvi alla punta di Mousterlin. Per scoprire tutte le ricchezze di questa zona classificata Natura 2000, approfittate delle escursioni proposte dall’ufficio del turismo. Se avete la fortuna di avere un’imbarcazione, visitate l’arcipelago di Glénan. Gran parte della “camera” sarà scoperta e lascerà apparire le praterie di posidonia.
Misure di sicurezza: Consultare gli orari delle maree. Andare sulla riva un’ora prima della marea discendente. Vestirsi con indumenti dai colori vivaci. Portare con sé un telefono cellulare. Avvertire i conoscenti quando si va a pescare. Presso l’ufficio del turismo di Fouesnant è disponibile un calibro per misurare le dimensioni dei molluschi.

Ufficio del turismo di Fouesnant


Le dune di Keremma, una vista a 360°

A livello della Punta di Pen An Theven, potrete intravedere da un lato le dune di Keremma e dall’altro il porto e il circo granitico di Plouescat.
Misure di sicurezza: La punta è a 2 metri dal terreno. Non presenta grandi pericoli ma fare attenzione a non avvicinarsi quando arrivano le onde.

Ufficio del turismo di Plouescat


Ploubazlanec, vista sull’arcipelago di Bréhat

Dalla croce delle vedove nel comune di Ploubazlanec, potrete godere di una vista panoramica sull’arcipelago di Bréhat e a destra sull’isola Saint Riom che sarà interamente scoperta.
Misure di sicurezza: Il sito si trova su una falesia quindi attenzione al vento e a non avvicinarsi.

Ufficio del turismo di Paimpol


Carantec, pesca a piedi sull’isola Callot

Con la bassa marea, rotta sull’isola Callot per una battuta di pesca a piedi. Muniti di rastrello, di un artiglio da giardinaggio, di una forchetta o di un cucchiaio troverete mitili, vongole e chiocciole di mare. Informatevi sulle pratiche da seguire per non danneggiare questo ambiente fragile.
Misure di sicurezza: Consultare gli orari delle maree. Andare sulla riva un’ora prima della marea discendente. Vestirsi con indumenti dai colori vivaci. Portare con sé un telefono cellulare. Avvertire i conoscenti quando si va a pescare. Presso l’ufficio del turismo di Carantec è disponibile un calibro per misurare le dimensioni dei molluschi.

Ufficio del turismo di Carantec

Pesca responsabile a piedi


Al centro dei pali per l’allevamento di mitili e dei parchi ostreari di Saint-Cast-le-Guildo

Durante le grandi maree, approfittate delle visite commentate proposte dall’ufficio del turismo di Saint-Cast-le-Guildo per scoprire la coltivazione dei mitili su pali e dei parchi ostreari della baia dell’Arguenon. La gita termina con una visita di un’azienda di molluschicoltura e… una degustazione di ostriche! Appuntamento sulla spiaggia di Les 4 Vaulx, muniti di stivali.

Ufficio del turismo di Saint-Cast-le-Guildo


Saint-Malo con l’alta marea

È a Saint-Malo che l’ampiezza delle maree è più notevole in Bretagna. Per godersi a pieno lo spettacolo, appuntamento sui bastioni di Fort à la Reine di fronte a Fort National.
Misure di sicurezza: Osservare lo spettacolo dell’alta marea da lontano, non troppo vicino al bordo e non sporgersi.

Ufficio del turismo di Saint Malo

VI PIACERÀ ANCHE

Sito ufficiale del Turismo in Bretagna
I nostri suggerimenti