© Alexandre Lamoureux
In Bretagna, con Nonno e Nonna Il segreto per vacanze magnifiche!

In Bretagna, con Nonno e Nonna

Che bello, è tempo di vacanze! Nonni, piccini, si parte per la Bretagna per una preziosa boccata d’aria. Ma cosa fare, cosa vedere, dove dormire? Ecco alcuni suggerimenti per godere e fare il pieno di momenti di complicità.

1. La spiaggia, un campo da gioco che non ha eguali

Con paesaggi che mutano al ritmo delle maree, le spiagge bretoni sono le star delle vacanze con la famiglia! Le regine del bagno! Scegliamo le più segrete, dalle acque cristalline: l’ansa di Rospico a Névez, les Trois Fontaines a Arzon, l’ansa del Pissot, nella Val-André – piccole pepite naturali da condividere. Costruiamo castelli, giochiamo con le onde. Scaliamo le rocce. Il mare è basso? Osserviamo attentamente i minuscoli granchi e i molluschi madreperlati. Un guadino, un paio di stivali, cambiamo prospettiva. Lasciamoci consigliare dall’ufficio del turismo locale per una battuta di pesca a piedi accompagnati. Momenti di vita da assaporare, tra una crêpe al burro salato e un’altra.

Stazioni balneari familiari


2. Sull’acqua, un mondo nuovo

Per divertirsi sui flutti, due soluzioni:

  • lo stage nautico – surf, vela, catamarano… Per due ore, i bambini si divertono un mondo, i nonni riprendono fiato. Felicità sotto tutti gli aspetti.
  • La giornata a bordo di un antico veliero! Il tempo di un’uscita in mare, issiamo la randa e ammiriamo il paesaggio, pronti a tirare fuori i binocoli: con un po’ di fortuna, la fauna locale – uccelli, delfini, foche – si lascerà osservare. Professionisti appassionati sono pronti ad accompagnarvi e introdurvi al rispetto dell’ambiente. Ricordi garantiti.

 

Attività nautiche con la famiglia


3. Il richiamo della foresta

La Bretagna? Un paradiso boschivo Passeggiamo nei boschi: impariamo a riconoscere i funghi. A scegliere foglie e pigne per comporre un bellissimo erbario. A Brocéliande, sulle tracce degli elfi e degli spiriti maligni, la gita diviene magica. Riporta ognuno di noi all’infanzia, per il tempo di un percorso spettacolo alla Porte des Secrets o sul sentiero di Ozégan a Monteneuf. Ozégan, folletto delle lande, vi porta nel suo mondo per una passeggiata costellata di arte e di natura… L’immaginazione vagabonda, corre verso le rocce di Huelgoat e la rivière d’Argent, scova tesori nella foresta di Quénécan, dà vita ai dolmen della foresta di Fougères… e presto popola la notte con i sogni più belli!

10 gite nella foresta


4. Un po’ più vicino alle stelle

Con il naso all’insù, scoprire il cielo e gli astri… Le sere d’estate, è possibile! È giunta l’ora di ammirare favolosi tramonti. Si rimane svegli un po’ più a lungo per osservare le stelle a notte fonda. Sono consigliati luoghi poco soggetti all’inquinamento luminoso, come i Monts d’Arrée o le isole, ma basta anche allontanarsi semplicemente dalla luce delle aree urbane. Allora è pazzesco quello che possiamo vedere nel cielo bretone: pentole, carri, orsi… E se inizia a piovere, possiamo recarci al planetario il giorno seguente per una sessione di recupero!

 

Viaggiare nello spazio


5. Alla scoperta dei sapori e delle abilità locali

Nonni, nonne, in Bretagna tutte le scuse sono buone per condividere le proprie passioni con la giovane generazione! Trasmettere un’eredità culinaria, con il piacere di fare insieme, a volte inizia con un valzer di sapori nei mercati, dove fare scorta di prodotti locali. Qui troveremo tutto l’occorrente per mettere le mani in pasta e cucinare a 4, 6 o 8 mani un pranzo fresco e iodato o il quatre-quarts per la merenda. La tribù ne vuole ancora? In marcia per la visita! Carabreizh ha messo in piedi un percorso ludico e goloso di 30 min alla scoperta del caramello al burro salato e delle caramelle alla frutta. Conservificio, biscotteria, immergetevi nei piccoli segreti di produzione e nei gesti della tradizione… fino al Graal: la degustazione!

“Made in Breizh”


6. Mangiare, dormire: luoghi pensati per le famiglie

Il pranzo all’aria aperta sulla costa quest’anno cade proprio a proposito: ovunque in Bretagna tavoli e terrazze ospitano i picnic e le merende in riva a un lago, ai piedi di un faro, con vista sul mare. Al momento della riapertura dei ristoranti, puntati sulle strutture family friendly, piaceranno a tutti. E per un’atmosfera conviviale garantita, corriamo in creperia! Supplemento chantilly, doppia integrale: ovvio, la delizia è nella crêpe. Per quanto riguarda le strutture ricettive, con spazi e mobilio adatti, la selezione Famiglia ha tutto ciò che serve. In yurta o capanna, in un hotel informale, in un villaggio vacanze o in camping… la promessa di vacanze serene!

 

Ristoranti Famiglia

Strutture ricettive Famiglia

 

 

 


7. Affitti: l’estate dei nostri ricordi

La casa vacanze? Un porto sicuro, inciso nel cuore. Per rimpatriate d’eccezione, zoom su 2 idee di affitti: la prima, sulla privatissima Île à Bois, nell’estuario del Trieux, di fronte a Bréhat. Collegata al continente da una diga, è un piccolo paradiso – la sua casa elegante e intima ha fino a 16 posti letto, le scale danno sulla spiaggia. Altra atmosfera, arroccata questa volta, a Crozon, al Manoir de Rulianec. Dalle rocce, vista imperdibile sulla baia di Douarnenez! All’interno, 15 posti letto e una decorazione vitaminica che coniuga stile contemporaneo, camini in pietra e mobili patinati. E voi, quale affitterete quest’anno?

Affitti per vacanze

 

Sito ufficiale del Turismo in Bretagna
I nostri suggerimenti