© Yannick Derennes
Cosa portare con sé dalla Bretagna? 5 souvenir golosi da portarsi a casa dalle vacanze in Bretagna

Cosa portare con sé dalla Bretagna?

Volete fare dei regali bretoni che delizieranno tutti i golosi? Fate il vostro shopping 100% bretone presso gli artigiani e i produttori prima di chiudere le valigie!

crtb-ac9465-derennes-yannick.jpg

Il Kouign-amann

Con tanto zucchero quanto burro, se questo dolce stravolge la bilancia, stravolge anche i cuori con il suo sapore incomparabile! Il kouign-amann presenta una pasta sfoglia sotto la sua bella crosta caramellata. È Douarnenez il suo luogo di origine. Per farlo scoprire al ritorno dalle vacanze, dimenticate la sua versione sotto cellophane a favore delle produzioni artigianali dei panettieri bretoni. E per ancor più piacere, date fiducia ai vincitori del concorso annuale per il miglior kouign-amann di Bretagna organizzato dalla federazione regionale dei pasticceri. Un regalo a colpo sicuro!


Il fiore di sale di Bretagna

Chiamato anche “schiuma salata” o “nettare delle paludi”, il fiore di sale è un condimento di origine naturale prodotto artigianalmente. Questo “oro bianco” viene raccolto in estate sulla superficie dell’acqua delle paludi saline di Guérande. Ricco di oligoelementi e magnesio, il fiore di sale prende la forma di cristalli di un bianco luminoso o rosato. Viene utilizzato generalmente al di fuori della cottura, sotto forma di sale da tavola da cospargere su un piatto per esaltarne aromi e sapori. Molto apprezzato dagli chef e dai buongustai, il fiore di sale di Guérande è protetto da una IGP.
Per saperne di più: scoprite il mestiere di salinaio e la tecnica di raccolta del fiore di sale durante l’esperienza bretone “Nelle paludi saline di Guérande con Laurent”


Il sidro

La bevanda star in Bretagne, è ovviamente il sidro! Trova naturalmente il suo posto tra i souvenir gastronomici da portarsi a casa. Concentrato del territorio bretone, questa bevanda fermentata a base di mele è un must per accompagnare crêpes e galettes di grano saraceno. Secco o dolce, il sidro svela le specificità di ogni territorio dove viene prodotto per deliziare tutte le papille gustative. Per acquistarlo, l’ideale è entrare in una delle tante sidrerie per scoprire i segreti di questa bevanda dei frutteti.


Il caramello al burro salato

Non c’è dubbio, nessuno resiste a questa prelibatezza bretone! In una crêpe, su del pane croccante o come guarnitura sul gelato, il caramello al burro salato è irresistibile per tutti i golosi. Burro, un pizzico di sale, la ricetta si trova oggi sotto molti nomi. Per scoprire la sua fabbricazione, nei pressi di Lorient, entrate in le Monde de Carabreizh: un universo ludico e colorato in cui i bambini si divertiranno a familiarizzare con le ricette del caramello in tutte le sue forme.


Le conserve di pesci

Regalatevi il meglio del mare da portare ovunque con voi! Sardine sott’olio, rillettes di granchio, muscoli di Saint-Jacques, sgombro o zuppe di pesce, le conserve propongono una vasta gamma di sapori del mare da gustare durante l’aperitivo o un picnic. Pesci e frutti di mare di prima scelta e lavorazione manuale sono i valori inscindibili dei grandi conservifici bretoni, dove vi diranno tutto sulle tecniche di fabbricazione durante la visita dei laboratori. Le scatole di sardine sono inoltre decorate con belle illustrazioni, che alcuni collezionano per il loro design originale.

Per saperne di più: La Belle-Iloise , Conserverie Kerbriant, Maison Courtin

Lo sapevate?

Il successo della "coca bretone"

Le bibite in versione bretone sono anche popolari e i loro segreti di fabbricazione sono stati svelati dai bretoni! Così, al ristorante, sulle terrazze dei caffè o durante i festival bretoni, la Breizh Cola spodesta poco a poco la sua cugina americana. Creata nel 2002 nel cuore del Morbihan, è la prima cola regionale a riscontrare un tale successo.

Vi piacerà anche

Sito ufficiale del Turismo in Bretagna
I nostri suggerimenti